Quali sono le somiglianze tra imperialismo e globalizzazione?

L’imperialismo rese il mondo più piccolo integrando diversi continenti economicamente e politicamente e, in una certa misura, anche socialmente per quanto riguarda la lingua, la cultura e il movimento individuale tra i continenti. La globalizzazione moderna è simile sotto tutti questi aspetti, la differenza fondamentale è che la globalizzazione moderna è prima di tutto istituzionalizzata attraverso organizzazioni governative internazionali come l’OMC e il FMI (integrazione economica), le Nazioni Unite (integrazione politica e sociale), mentre l’integrazione nell’era di l’imperialismo fu istituzionalizzato attraverso i governi di potenze imperiali come Regno Unito, Francia, Belgio e Paesi Bassi.

Oggi, il FMI e l’OMC sono i principali motori dell’integrazione economica e dell’interdipendenza tra i paesi (in termini marxisti questo sarebbe chiamato “la divisione internazionale del lavoro). Ciononostante, vediamo ancora che i governi agiscono indipendentemente da queste organizzazioni, ad esempio attraverso accordi paese-paese come il principio della nazione più favorita negli accordi commerciali.

Le Nazioni Unite stabiliscono lo standard per l’integrazione politica e sociale a cui aderiscono la maggior parte dei paesi, quelli che sono principalmente i diritti umani per il primo e le quote di asilo per il secondo. Tuttavia, come con l’integrazione economica, lo stato nazionale è ancora un potente attore indipendente come lo era durante le epoche dell’imperialismo. Per quanto riguarda l’integrazione sociale, uno stato nazionale decide da quanti paesi è permesso immigrare come richiedenti non asilo.

Quindi, la risposta breve a questa domanda è l’integrazione transnazionale e transcontinentale.